LE MATITE | 3

I LUOGHI DEL POSSIBILE

Fare salute mentale oggi

No foto
Consorzio Cascina Clarabella Raggruppamento cooperative sociali Brescia

“L’importante è che abbiamo dimostrato che l’impossibile può diventare possibile”,scriveva Franco Basaglia nel 1979. Impossibile sembrava chiudere i manicomi, organizzare la cura nei luoghi di vita delle persone. E invece la riforma della salute mentale costituisce ancora oggi uno grandi meriti di civiltà del nostro Paese.
40 anni dopo è di nuovo sempre tempo di mostrare che l’impossibile può diventare possibile. Che si possono accompagnare i cammini di vita delle persone che vivono l’esperienza della sofferenza mentale, al di là di ogni stigma e di ogni esclusione.
Accompagnare i cammini significa aiutare le persone a costruirsi una vita oltre e nonostante la malattia mentale, offrendo loro sostegno, vicinanza, opportunità. Aiutarle a sentire che cronicità e marginalità non sono destini, che dignità e inclusione sono mete
possibili. È questo il senso profondo della riforma della psichiatria sancita dalla legge 180 del 13 maggio 1978 e proseguita nei decenni successivi da tanti servizi di salute mentale, associazioni, cooperative sociali, gruppi di familiari e cittadini. Mai come oggi questa storia, che ha smentito l’idea assurda che si possa curare segregando, è da riprendere in mano. Questo volume, che raccoglie le riflessioni e i racconti di tanti interpreti autorevoli, vuol essere un contributo in questa direzione.

Prezzo

18,00 euro  16,00

SOMMARIO

Introduzione
La salute mentale che sogniamo

Claudio Vavassori, Carlo Fenaroli

L’IDEA DI CURA

Mettere tra parentesi la malattia mentale
Nuove (e vecchie) ipotesi per la cura della sofferenza psichica
Intervista a Angelo Barbato a cura di Roberto Camarlinghi e Francesco d’Angella

Riconoscersi nel destino di fragilità dell’altro
Per curare servono introspezione e immedesimazione
Eugenio Borgna

Perché non bastano gocce e pastiglie
Se la salute mentale è data da casa, lavoro e rete sociale
Andrea Materzanini

La salute mentale tiene le porte aperte
Il sogno di Cascina Clarabella
Intervista a Claudio Vavassori a cura di Roberto Camarlinghi

PER UNA CITTA’ CHE CURA

Il sogno della città che cura
L’attualità della lezione basagliana
Intervista a Franco Rotelli a cura di Roberto Camarlinghi

Di chi sono gli adulti fragili di una città?
Un’esperienza di collaborazione tra servizi a Piacenza
Corrado Cappa, Claudia Marabini

I luoghi buoni della cura
Come mandare avanti la rivoluzione culturale avviata da Basaglia
Intervista a Peppe Dell’Acqua a cura di Anna Poma

Fare inserimenti lavorativi nel tempo della crisi
Una sfida epocale per la cooperazione sociale
A cura di Carlo Fenaroli e Claudio Vavassori

Lavorare con il sogno di una felicità urbana
Senza un’utopia rimane il poco che viviamo quotidianamente
Intervista a Benedetto Saraceno a cura di Roberto Camarlinghi Francesco d’Angella

PER UNA PSICHIATRIA DI COMUNITA’

In salute mentale il sociale è importante
Perché prendersi cura della vita quotidiana
Andrea Materzanini

Rompere l’inerzia psicotica
A cosa serve il budget di salute
Domenico Castronuovo

Il budget di salute in dieci punti
Verso una psichiatria di comunità
Roberto Legori, Greta Manca

Storie in cammino verso l’autonomia
Tre racconti di operatori
Valentina Gaspari, Mauro Peri,Greta Manca

LETTERE AI GIOVANI OPERATORI

A un giovane operatore della salute mentale
Lettera aperta per riconoscerci in una storia che parla al futuro
Peppe Dell’Acqua

Navigare nei mari della salute mentale
Raccomandazioni ai giovani marinai di un intrepido equipaggio
Intervista a Benedetto Saraceno a cura di Roberto Camarlinghi

Essere operatore della salute mentale
Idee per un manifesto
A cura degli operatori della Cascina Clarabella

Acquista il prodotto

Aggiungi

Abbonati alla rivista

Da oltre 30 anni Animazione Sociale mantiene l'abbonamento a un prezzo ridotto, grazie al sostegno delle lettrici e dei lettori e del Gruppo Abele che ne è l'editore. Una scelta per favorire l'accesso di tutti alla formazione, risorsa vitale per lavorare nel sociale.

Abbonati