1. Animazione Sociale
  2. News
  3. #RaccontaIlTuoServizio
  4. Torneremo a stare vicini, intanto non smettiamo di avere cura – In una casa per anziani

_

Torneremo a stare vicini, intanto non smettiamo di avere cura – In una casa per anziani

hand-2906416_1920di Laura Panichelli | 

Lavoro come educatrice nell’Azienda pubblica di servizi alla persona IRCR Macerata. Sono venuta a conoscenza della possibilità di raccontare la nostra esperienza in questa situazione a cui il Covid-19 ci ha costretti e ora come non mai credo nell’importanza di condividere le diverse esperienze.

Assieme alla responsabile della struttura, agli operatori socio-sanitari e a tutto il personale continuiamo a lavorare senza sosta in questo periodo di emergenza sanitaria. Cerchiamo di realizzare nuove forme di assistenza e di convivenza in grado di conciliare gli aspetti di cura sanitaria e assistenziale con quelli dell’aver cura educativa e relazionale orientata al benessere dei nostri anziani.

È emozionante vedere come gli operatori, tutti, facciano teneramente le veci di figli, mogli e fratelli, vedere come, nonostante le mascherine camuffino goffamente i volti, riescano a trasmettere dai loro occhi stanchi, concentrati e scintillanti, tanta amorevolezza.

È emozionante vedere come questa comunità di donne e uomini anziani stiano incoraggiando tutti con foto e cartelloni; come si stiano sostenendo l’un l’altro nella consapevolezza di vivere insieme un momento difficile.

Ed è emozionante, infine, vedere come l’esperienza degli anziani si stia dimostrando solida fondamenta dell’attesa e di una disciplina, mai capricciosa o piagnucolosa ma sempre rivolta all’aiuto verso coloro che se ne prendono cura e che ne hanno cura.

Purtroppo le restrizioni dettate dai vari DPCM hanno fatto sì che alcune attività di animazione venissero sospese come anche la presenza dei volontari. Ma nonostante queste limitazioni e talvolta privazioni dell’affetto diretto dei familiari, continuiamo a svolgere alcune attività che pensavamo “abitudinarie”, ma che da quando abbiamo “poco” a noi sembrano “tanto” e siamo felici di rivedere i “soliti” volti come fosse la più grande delle novità. Riflettiamo sulla necessità del prendersi cura dei nostri anziani e dell’aver cura di essi, mettendo al centro la persona e il potenziamento della loro qualità di vita.

Grazie alla presenza di tablet in struttura, con cui gli infermieri e gli operatori gestiscono la cartella socio-sanitaria degli ospiti, mettiamo in video-comunicazione i familiari con i nostri anziani. Abbiamo attivato anche una mail dedicata per mettere in relazione in altro modo e per certi aspetti più tradizionale ospiti e familiari: tramite mail si possono ricevere lettere di incoraggiamento, messaggi di vicinanza dai familiari e, ancor di più, proponiamo ai nostri ospiti, come attività, di scrivere di proprio pugno o con l’aiuto degli operatori lettere in cui descrivono i loro stati d’animo, le loro emozioni, i loro pensieri.

Torneremo a fare quello che più ci manca: abbracciarci, scambiare carezze a stare più vicini, torneremo a ridere e condividere e noi, operatori tutti, torneremo a essere professionisti migliori.

Laura Panichelli è educatrice dell’Azienda Pubblica di Servizi alla Persona IRCR Macerata.

 Per acquistare un numero o abbonarti alla rivista >>>
 Leggi tutti i contributi arrivati #RaccontaIlTuoServizio >>>