8 | Le Matite

pp, 224, € 18
acquista ora

Presentazione
L’apprendere reciproco, collettivo, sociale

Introduzione
Uno sguardo centrato sull’apprendere a vivere

PARTE PRIMA | Un’ipotesi pedagogica sulle difficoltà di ragazze e ragazzi
Adolescenti con cerotti e ferite aperte
Ma non ci sono ragazzi cattivi

PARTE SECONDA | Una pedagogia che riparte dall’ascolto
Abitare le domande di questa generazione
Fondamenti della relazione con i ragazzi in difficoltà

PARTE TERZA | Una Pedagogia del fare esperienza
Il linguaggio del concreto, prediletto dai ragazzi
Quale modello di apprendimento riapre i giochi per tutti i ragazzi?
Un approccio euristico alla progettazione educativa

PARTE QUARTA | Una pedagogia dell’apprendere il pensare critico e autonomo
Modalità di apprendere vitali per tutti i ragazzi
Aprire sentieri tra le difficoltà in esperienze attrattive

PARTE QUINTA | Farsi educatori apprendendo insieme da cose concrete
L’educatore: una professione impossibile?
Allestire il setting come spazio di dialogo
La capacità metariflessiva si alimenta di domande vere
Atteggiamenti dell’educatore nell’apprendere per esperienza
Educatori animati da uno sguardo introspettivo

PARTE SESTA | Una pedagogia della responsabilità collettiva
Una comunità che cammina lungo i percorsi dei ragazzi

CONCLUSIONE
Il sogno di un’educazione e di un educatore esperienziali

BIBLIOGRAFIA