336

  336 – 4 /2020

editoriale
Per una costituente del lavoro sociale >>>

#vignetta
Punto di vista
by Mauro Biani

un’incontenibile ribellione
Educatori ed educatrici in un indicibile sconcerto
intervista a Duccio Demetrio a cura di Franco Floris

un tempo di verità
Salto di coscienza per sentirci mondo che cerca futuro
di Ivo Lizzola

sguardi
Rigenerare solidarietà nei territori
a cura di Roberto Camarlinghi e Francesco d’Angella
Il Covid insegna: la solidarietà è collante sociale di Emanuele Alecci  Nulla è più utile all’uomo dell’altro uomo, di Salvatore Natoli È il momento di una fraternità generativa, di Sergio Manghi  I problemi chiedono di pensare e agire insieme, di Franca Olivetti Manoukian

giustizia riparativa
La messa alla prova si fa viaggiando
Il progetto Anemmu per ragazzi autori di reati
di Caterina Marsala, Maurizio Ferrovecchio

microtessiture
Ripartire dalla ricerca di comunanze
Spunti per ricreare nei territori senso di comunità
di Monica Cellini, Isabella Brossa, Stefano Carbone

viaggi diari libri foto
 Il potere di cura della vita quotidiana, di Paola Bastianoni, Monica Betti
 Le cose viste cambieranno il nostro sguardo?, a cura dell’équipe affiancamento familiare di Fondazione Paideia
Reincantare lo sguardo sul mondo , testo di Anna Maria OrteseFoto di Simone Fortezza

focus
Spunti per un tempo aperto
Quale lavoro sociale?
testi a cura di Gino Mazzoli
 Chiamati a vivere un lungo «durante»
 L’interiorità dei singoli come problema politico
 Reinventare il lavoro nel sociale
 Indicazioni di microfisica del lavoro sociale