275

275 – 7 /2013

intervista
Tempo di imprese che producano beni di territorio
La crisi dell’economia del consumo schiude nuove frontiere di socialità, democrazia e impresa
Intervista a Salvatore Natoli a cura di Massimo Campedelli

studi
Nell’educare l’errore è non errare
Alcune eresie a uso di quanti sono in gioco nel lavoro educativo
Beppe Quaglia

prospettive
Un Paese fragile, tra povertà e disoccupazione
Fatti, interrogativi e proposte per un’assemblea tra iniziative di contrasto alla povertà
Numeri pari. Cittadini, istituzioni, imprese

Inserto del mese
La relazione educativa ricerca parole/2
Disallineamento e resistenza come opportunità nell’educare
Gli educatori sono consapevoli del peso delle parole?
Per una visione relazionale della resistenza
Entrare in contatto con i vissuti dell’altro
Attraverso i dilemmi della comunicazione
A cura di Marco Pino

metodo
Il lavoro sociale dall’empatia alla compassione
La comunità fragile può aprire a inediti investimenti tra risorse informali e professionali
Matteo Secchi, Valentina Calcaterra

luoghi&professioni
Polenta, frico e sarmale per fare comunità
Le assistenti familiari immigrate da risorse per un anziano a soggetti attivi nella comunità
Serenella D’Agaro, Daniela De Narda

bazar
punto Scarabottolo
discussione Quanto i servizi sono disposti a coevolversi con gli utenti Andrea Marchesi
diari Quel caffè che sapeva di crescita Emiliano Proietto
libri “Prof., che cos’è la strage di Capaci?” Chiara Bertato, Cristiana Scimone
locande Se la piadina ha il nome di un fiume africano Brunello Buonocore

Facebook

Instagram

Follow Me on Instagram