1. Animazione Sociale
  2. News
  3. #RaccontaIlTuoServizio
  4. Essere vicini anche da lontano – Appunti di un servizio socioeducativo

_

Essere vicini anche da lontano – Appunti di un servizio socioeducativo

Siamo tutti sotto lo stesso cielodi Laura Iozzi

Un mese da quando tutto è cambiato. Non sempre i cambiamenti sono negativi, sicuramente lo è la situazione. L’emergenza COVID-19 ha costretto tutti noi a trovare soluzioni immediate, efficaci e – oserei dire – creative. Pensate cosa vuol dire (re)inventare un servizio sociale a “distanza” che per sua definizione è “vicino” alle persone più fragili.

Garantire la nostra vicinanza, ma da lontano, è una sfida che non ci saremo mai aspettati. Ma come detto non tutti i cambiamenti sono negativi, bisogna imparare a gestirli oltre che conviverci.

Ricordo bene quel giovedì pomeriggio intorno al tavolone dello Spazio 111 – a distanza di un metro – e invece che un bel centrotavola il disinfettante. Un pomeriggio lungo dove si sono attivate mille idee, ma con la grande paura di non riuscire a garantire un vero aiuto per i nostri beneficiari.

Io non sono un’educatrice, lavoro per la cooperativa sociale “Il Laboratorio” nel settore della comunicazione, condivido (nella normalità) l’ufficio con Chiara, la grafica, Simone, videomaker, e il nostro tirocinante preferito, Gabriele. Il nostro ufficio è a vetrina, si affaccia proprio sulla via principale del quartiere, ne porta anche il nome, via della Maddalena, nel pieno centro storico di Genova.

Spazio 111 è un ufficio molto caotico, gente che entra, gente che esce. Non puoi, anche volendo, sentirti solo. I nostri servizi, i nostri compagni di viaggio sono tutti vicino a noi – a distanza di un metro (ora sembra una battuta).

Per noi è stato facile spostare l’ufficio nelle nostre case, ma non altrettanto per gli educatori. Compiti scolastici, sostegno alle famiglie, momenti educativi che prima creavano uno spazio intimo tra educatore e beneficiario, ora avvengono attraverso uno schermo.

Il team di comunicazione s’è messo subito al lavoro, immaginando come riuscire a intrattenere i tanti bambini annoiati a casa. Così ci siamo inventati un canale YouTube: HandMADDA Idee dalla Maddalena a casa vostra! Un contenitore che riunisse attività, spunti, ricette, laboratori, letture da fare a casa con i più piccoli: attività che i nostri educatori normalmente realizzano nei loro servizi.

I video che vengono caricati sul canale non sono realizzati solo da noi, ma provengono anche dalle case di chi ci guarda, che decidono di partecipare mandando il proprio contributo. Il progetto è stato sviluppato grazie alla collaborazione di Madlab 2.0, i nostri vicini di vetrina, una startup innovativa a vocazione sociale che si occupa di robotica umanoide e stampanti 3d, oro colato visto i tempi…

HandMADDA è un esempio di lavoro di squadra! La #rete è sempre stata il punto forte della cooperativa e, oggi più che mai, siamo riusciti a innescare una serie di attività, provando a mantenere i legami con i beneficiari e cercando di portare sollievo a famigliari e abitanti. Perché HandMadda è nato come un semplice canale YouTube ma oggi è diventato un #progetto, grazie a Compagnia di San Paolo che ha creduto nella nostra iniziativa.

In tempi strettissimi siamo riusciti a dotare le famiglie in difficoltà di tablet e sim dati, per evitare che vivessero un’ulteriore esclusione. E #insieme abbiamo cercato (e trovato!) soluzioni pratiche ed efficaci che rispondessero ai bisogni più urgenti.

Coordinandoci con i negozianti e le diverse realtà del nostro territorio, abbiamo attivato un sistema di spesa solidale per un nucleo di famiglie del territorio: una volta a settimana distribuiamo generi di prima necessità (prodotti alimentari, vestiti, medicinali, ma anche libri, fumetti, giocattoli, carta, penne, pennarelli). Abbiamo anche attivato uno Sportello di segretariato sociale per informare le famiglie e soprattutto accompagnarle nello svolgimento delle pratiche necessarie all’ottenimento delle misure di sostegno previste dal recente Decreto “Cura Italia” e altre iniziative Regionali e/o Comunali. Forniamo supporto scolastico attraverso video chiamate quotidiane, dando continuità al percorso didattico dei bambini e dei ragazzi; si correggono i compiti, si parla ma – soprattutto – si mantiene un legame comunitario tra bambino, famiglia, educatore e territorio.

Cosa c’è di davvero positivo in tutto questo? Tanto! Essere stati in grado di (re)agire con rapidità, aver imparato nuovi modi di lavorare e nuovi strumenti per poi insegnarli ad altri, aver ideato e sperimentato nuove iniziative, essere stati capaci di essere “vicino” anche da lontano.

 

Laura Iozzi è responsabile della comunicazione per la cooperativa sociale “Il Laboratorio”, impegnata dal 1985 nella promozione e nella gestione di servizi socio educativi per minori e giovani nel centro storico genovese.

 Per acquistare un numero o abbonarti alla rivista >>>
 Leggi tutti i contributi arrivati #RaccontaIlTuoServizio >>>