GIORNATA DI STUDIO

TRAIETTORIE DI WELFARE DI COMUNITA’

BOLOGNA, 13 OTTOBRE 2021

Nell’ultimo anno Animazione Sociale ha avviato un percorso di riflessione sul welfare. → È emersa la necessità di declinare i processi di cura, aiuto, inclusione ed educazione in una prospettiva sempre più territoriale. → Il welfare è chiamato a uscire dalle cornici strette dei servizi per declinarsi nelle comunità, con le comunità. → Al fine di proseguire l’esplorazione, la rivista in collaborazione con la Regione Emilia-Romagna promuove la giornata di studio Traiettorie di welfare di comunità. Un’ulteriore tappa verso la “Costituente del lavoro sociale, educativo e di cura” prevista a fine anno.

6 | 2021

Energie di comunità

Comunità, una delle parole più amate nel lessico sociale. Allude all’utopia di relazioni capaci di riconoscimento reciproco, non di misconoscimento. Indica il sentimento di condividere con altri, di non sentirsi da soli: alla stregua di navigatori solitari o naufraghi in balia delle onde. Segnala la trasformazione di uno spazio in luogo: ci si sente comunità in luoghi affettivamente caldi, non neutri (spazio è concetto geometrico astratto).

SUMMER SCHOOL 2021

  IL PROGRAMMA (aggiornato al 30 agosto)

Le domande da cui partiamo

Dopo la pandemia tutti raccomandano il territorio, la comunità. Tornano con forza concetti come sviluppo di comunità, animazione di territorio, lavoro di rete. Lo stesso volontariato, la stessa cooperazione, lo stesso welfare diventano di comunità.

Ma accanto a queste raccomandazioni si registrano tanti non detti e un po’ di confusione. L’ottica di comunità è un sovrappiù o un modo diverso di intervenire? Cosa implica assumerla per chi svolge una funzione di aiuto/cura/educativa (a titolo professionale o volontario)?

E poi: quali conoscenze/competenze sono necessarie? Come modificare le prassi operative e organizzative? Basta mettere nei territori un manager di comunità per fare lavoro di comunità?

5 | 2021

Le città sono tessuti emotivi

Qual è il clima emotivo che si respira in un caseggiato, in una via, in un quartiere? è una domanda che come operatori sociali spesso ci poniamo. Quando interveniamo in un ambiente di vita delle persone, la prima informazione ce la fornisce la nostra percezione. Possono essere luoghi freddi e ostili, intrisi di sfiducia, rabbia, rassegnazione. O luoghi caldi e accoglienti, animati da interesse, speranza, fiducia.

4 | 2021

Animare il respiro dei territori

Nell’alveo delle iniziative per i 50 anni di Animazione Sociale si è tenuta a Padova una tre giorni dal titolo Trame di comunità. Animare il respiro dei territori (27-28-29 aprile 2021). Promossa con il Centro Servizio Volontariato di Padova e Rovigo, ha concluso il percorso di «Padova Capitale Europea del Volontariato» che la rivista aveva contribuito ad avviare nel febbraio 2020 (pochi giorni prima del lockdown…) con il seminario Rigenerare la solidarietà nei territori (di cui sono stati pubblicati alcuni interventi nel nr. 336/2020).