1. Animazione Sociale
  2. Appuntamenti
  3. Senza categoria
  4. “l’impossibile può diventare possibile” _ I relatori

Tutti gli appuntamenti

“l’impossibile può diventare possibile” _ I relatori

ADDARIO FELICE Sociologo, è membro del comitato di redazione della rivista Animazione Sociale. Si occupa di ricerca e formazione sui temi del welfare locale e del volontariato. Collabora all’organizzazione del convegno “40 anni dopo la legge Basaglia”. Ha collaborato all’organizzazione degli appuntamenti nazionali di Animazione Sociale di Bari (2016) e Torino (2017). [Interverrà giovedì 10 maggio, ore 14.30-18, Workshop “Nuovi linguaggi e nuovi coinvolgimenti per sensibilizzare la comunità locale”]


AMBROSI GIANLUCA Educatore sociale, attualmente lavora presso la Cooperativa Cascina Clarabella nell’area di Affiancamento ed Accompagnamento lavorativo dei soggetti con problematiche psichiche. Si interessa ed occupa anche di creatività e comunicazione attraverso strumenti e canali multimediali. [Interverrà venerdì 11 maggio, ore 14-17, Workshop “Peer Support”]

BARONE RAFFAELE Psichiatra e psicoterapeuta, dirige l’ASP Catania, Dipartimento Salute Mentale di Caltagirone. Al lavoro individuale di terapia ha affiancato il lavoro con i gruppi diventando Segretario nazionale “Laboratorio Gruppoanalisi” e docente alla scuola di Psicoterapia di gruppo COIRAG. È professore a contratto presso l’Università di Messina dove insegna Psichiatria. Ha collaborato con l’assessorato alla Salute della Regione Sicilia rispetto a vari temi tra i quali lo sviluppo di comunità e il budget di salute. [Interverrà venerdì 11 maggio, ore 14-17, Workshop “Il budget di salute/1”]

barteselli andreaBARTESELLI ANDREA È vice presidente della Cooperativa Lotta Contro l’Emarginazione di Sesto San Giovanni che dal 1980 progetta e gestisce interventi sociali innovativi, servizi di accoglienza e cura rivolte a persone con disabilità e con disagio mentale, adolescenti e giovani, adulti in difficoltà, tossicodipendenti, alcodipendenti, stranieri e vittime della Tratta. È inoltre direttore generale della cooperativa Coopwork che si occupa di reinserimenti lavorativi. [Interverrà giovedì 10 maggio, ore 14.30-18, Workshop “Cooperazione sociale e sviluppo dei territori”]

BELANDI MASSIMO Lavora nel mondo della cooperazione sociale dal 1994. Attualmente è Responsabile dell’area Salute Mentale per la cooperativa sociale Comunità Fraternità che si occupa di adulti con grave emarginazione e Amministratore Delegato della cooperativa sociale Fraternità Giovani dove, oltre ad offrire servizi di asilo nido e spazio giochi, si occupano di neuropsichiatria infantile. Ha inoltre partecipato a diversi convegni territoriali sulla salute mentale. [Interverrà giovedì 10 maggio, ore 14.30-18, Workshop “Comunità terapeutiche aperte al territorio”]

BENEDUCE ROBERTO Medico, psichiatria ed antropologo, è uno dei massimi esponenti dell’etnopsichiatria in Italia. Esperto di epistemologia clinica e di storia della psichiatria, nel 1996 fonda a Torino il Centro Frantz Fanon che realizza servizi di counseling e supporto psico-sociale a immigrati e vittime di tortura. Ha svolto diverse ricerche etnografiche in Africa. Attualmente è visiting professor presso università in Colombia, USA, Gabon e insegna Antropologia Medica e Psicologica presso l’Università degli Studi di Torino. Fa parte del comitato scientifico di Animazione sociale. [Interverrà sabato 12 maggio, ore 9.30-13, “Per una medicina delle mediazioni”]

BERGAMIN RENATO Dirigente del comune di Torino, per anni ha coordinato URBAN 2, programma di rigenerazione urbana volto a rilanciare lo sviluppo e la qualità della vita dei quartieri. Dal 2009 coordina le attività di Cascina Roccafranca appartenente alla Rete delle Case del Quartiere di Torino. La Cascina prova oggi a rispondere a bisogni di diverse fasce di età, offrendo occasioni per passare il tempo libero ed opportunità per partecipare attivamente alla vita sociale e culturale del quartiere. [Interverrà giovedì 10 maggio, ore 14.30-18, Workshop “Costruire luoghi di socialità”]

BOSIO ROBERTO psichiatra e psicoterapeuta, dall’inizio degli anni Ottanta lavora nei servizi pubblici sul tema delle tossicodipendenze. Dal 2008 è Direttore dell’Unità Operativa Complessa CSM AUSL di Cesena. Ha svolto numerose docenze e convegni in Italia e all’estero presso enti ministeriali, accademici, fondazioni e master. Ha pubblicato numerosi lavori su vari temi fra i quali l’organizzazione dei servizi per la salute, le tossicodipendenze e l’alcolismo, la qualità e l’accreditamento. [Interverrà venerdì 11 maggio, ore 14-17, Workshop “Il budget di salute/2”]

BRUNI GIUSEPPE educatore professionale, da vent’anni si occupa di reinserimento lavorativo di persone svantaggiate all’interno di cooperative ed enti pubblici. Dal 2012 ad oggi è il Responsabile Risorse Umane della Cooperativa Sociale Cauto. Negli ultimi anni ha svolto diverse docenze e ha portato numerosi contributi in convegni italiani sul tema del reinserimento lavorativo. [Interverrà venerdì 11 maggio, ore 14-17, Workshop “Il lavoro”]

CAMARLINGHI ROBERTO è giornalista pubblicista dal 2001. Entrato a far parte della redazione di Animazione Sociale nel 1993. È parte centrale della direzione della rivista. Di interessi eclettici, ha accompagnato in questi anni diversi gruppi di operatori sociali nel lavoro di elaborazione e scrittura delle proprie esperienze professionali. Ha scritto articoli e realizzato interviste con personaggi del nostro tempo, muovendosi ai confini tra saperi e discipline. [Interverrà giovedì 10 maggio, ore 9.30-13, “Introduzione”]

CAPPA CORRADO, Psichiatra, è oggi responsabile della UOC – Unità Operativa Complessa Psichiatria di Collegamento e Inclusione Sociale del DS-DP AUSL di Piacenza. La UOC si occupa del collegamento tra la psichiatria e i servizi sociali per portare avanti progetti di recovery per gli utenti con SMI – serious mental illness nell’ambito dell’inserimento lavorativo, dell’assistenza domiciliare e dell’inclusione sociale. [Interverrà giovedì 10 maggio, ore 14.30-18, Workshop “Reti di cura tra servizi sociali, sanitari e territorio”]

CASTRONUOVO DOMENICO Dal 1986 lavora come psicologo clinico e psicoterapeuta individuale e di gruppo nell’ASL di Brescia. È tra i soci fondatori di diverse cooperative sociali in Basilicata e nel bresciano tra cui Cascina Clarabella. Dal 2002 al 2005 è stato docente di psicologia all’Università di Brescia. In Italia e all’estero ha partecipato a congressi e convegni sul tema della psicoterapia istituzionale e sul tema dell’inclusione sociale in psichiatria. [Interverrà venerdì 11 maggio, ore 14.30-17, Workshop “Il budget di salute/1”]

CICOLETTI DILETTA Sociologa, ricercatrice sociale e formatrice. Da dieci anni collabora a progetti di ricerca-intervento e di accompagnamento alla progettazione per Regioni, Asl, Comuni ed enti del Terzo Settore nel campo sociale e socio-sanitario del welfare. Redattrice di Prospettive Sociali e Sanitarie e del blog Scambi di Prospettive, collabora con l’IRS – Istituto per la Ricerca Sociale di Milano e con lo Studio APS. [Interverrà giovedì 10 maggio, ore 14.30-18, Workshop “Attivazioni di reti cittadine”]

CIPOLLETTA INNOCENZO Economista e dirigente d’azienda italiano, è stato direttore generale di Confindustria, presidente del Sole 24 ORE e di Ferrovie dello Stato. Ha insegnato all’Università la Sapienza di Roma, alla LUISS di Roma, alla Cesare Alfieri di Firenze e all’Università di Reggio Calabria. Nel 1993 è stato insignito dell’onorificenza di Cavaliere di Gran Croce. È pubblicista e commentatore economico di quotidiani, oltre ad aver firmato numerosi articoli scientifici e libri. [Interverrà venerdì 11 maggio, ore 9.30-13, “Per una economia della responsabilità”]

CIRRI MASSIMO Conduttore radiofonico e autore teatrale, dal luglio 1983 lavora nei servizi pubblici di salute mentale e parallelamente collabora all’emittente libera milanese Radio Popolare come autore e conduttore. Nel 1997 passa a Radio Rai, dove crea la celebre trasmissione pomeridiana Caterpillar, per la quale ha ricevuto nel 2016 con la collega Sara Zambotti il Premio Nazionale Cultura della Pace. [Interverrà giovedì 10 maggio, ore 14.30-18, Workshop “Narrare le storie dei dimenticati”]

COGLIATI DEZZA MARIA GRAZIA Nel 1972 comincia il suo percorso professionale come psichiatra borsista nell’Ospedale Psichiatrico Provinciale di Trieste sino a ricoprire, nel 2007, l’incarico di Responsabile della Struttura Complessa e di membro dello Staff del coordinatore socio sanitario. Ha partecipato a numerosi convegni italiani ed esteri promossi da enti ministeriali ed accademici sui temi della salute mentale, della tossicodipendenza, dell’organizzazione dei servizi, dell’integrazione socio-sanitaria. [Interverrà giovedì 10 maggio, ore 14.30-18, Workshop “Reti di cura tra servizi sociali, sanitari e territorio”]

COLLEONI MAURIZIO Nel 1988 comincia un intenso percorso professionale di accompagnamento a progetti di ricerca sociale, di sviluppo organizzativo e di sviluppo delle professioni di cura. Ha lavorato con enti del pubblico e del privato sociale diversi per obiettivi, ambito di problematiche assunte e caratteristiche organizzative. Ha pubblicato numerosi articoli su Animazione Sociale e collabora con riviste quali Prospettive Sociali e Sanitarie. È referente scientifico della rete “Immaginabili risorse” Fa parte del comitato di redazione di Animazione sociale. [Interverrà giovedì 10 maggio, ore 14.30-18, Workshop “Attivazioni di reti cittadine”]

d’ANGELLA FRANCESCO Psicosociologo e socio dello Studio APS (Analisi PsicoSociologica) di Milano, svolge attività di formazione e consulenza per riprogettare e ripensare le organizzazioni di lavoro, accompagnando gruppi di lavoro a ricercare dentro i propri contesti lavorativi ipotesi di soluzione delle criticità. Fa parte della direzione di Animazione Sociale e coordina l’organizzazione del convegno “40 anni dopo la legge Basaglia. L’impossibile può diventare possibile”. [Interverrà giovedì 10 maggio, ore 9.30-13, “Introduzione”]

de mattia ninoDE MATTIA NINO Psichiatra, neurologo, psicoterapeuta, lavora da 25 anni nell’ambito della salute mentale e della riabilitazione psichiatrica. Da nove anni è Responsabile dell’Unità Operativa di Salute Mentale di Santa Maria Capua Vetere appartenente all’ASL di Caserta. Negli ultimi anni ha promosso il tema dei budget di salute coordinando sperimentazioni sul campo e presentando relazioni a convegni nazionali. [Interverrà venerdì 11 maggio, ore 14-17, Workshop “Il budget di salute/1”]

DELL’ACQUA PEPPE Appena laureato comincia a lavorare con Franco Basaglia partecipando alla chiusura e trasformazione dell’Ospedale Psichiatrico triestino. A Trieste è stato Direttore del Dipartimento di Salute Mentale per 17 anni sino al 2012. Oggi insegna psichiatria sociale presso la Facoltà di Psicologia dell’Ateneo di Trieste. Nel corso dell’attività lavorativa ha svolto consulenze scientifiche ed organizzative in Italia, Europa e nelle americhe. Ha inoltre tenuto numerosi cicli di conferenze e verifiche tecniche. [Interverrà giovedì 10 maggio, ore 9.30-13, “La città dei matti”]

DI PAOLO PAOLO Narratore e saggista, nel 2003 esordisce con “Nuovi cieli, nuove carte”. Ha pubblicato libri-intervista con scrittori italiani e lavorato per la televisione ed il teatro. “L’innocenza dei postini” viene messo in scena al Napoli Teatro Festival 2010. Nel 2011 pubblica “Dove eravate tutti” (vincitore premio Mondello, Superpremio Vittorini). Nel 2013 “Mandami tanta vita” (finalista Premio Strega). Nel 2017 “Vite che sono la tua. Il bello dei romanzi in 27 storie”. Autore di libri per bambini e ragazzi, collabora con la Repubblica e L’Espresso. [Interverrà venerdì 11 maggio, ore 9.30-13, “Far crescere cultura dei diritti”]

DODI ELISABETTA Pedagogista e formatrice, si occupa soprattutto di formazione di operatori dei servizi sociali ed educativi rispetto al lavoro sociale e di comunità. Da dodici anni è tutor e docente del Master in Competenze Interculturali e svolge attività didattica presso la Facoltà di Scienze della Formazione Primaria dell’Università Cattolica di Milano. Collabora con IRS – Istituto per la Ricerca Sociale e con riviste di settore quali Formazione & Cambiamento. Fa parte del comitato di redazione della rivista Animazione Sociale [Interverrà venerdì 10 maggio, ore 14.30-18, Workshop “Attivazioni di reti cittadine”]

EMMENEGGER THOMAS Psichiatra e psicoterapeuta svizzero, è medico e imprenditore sociale. Ha fondato negli anni ‘90 Olinda dove è stato protagonista della chiusura dell’Ospedale psichiatrico Paolo Pini di Milano e della sua trasformazione in luogo di impresa sociale e culturale. È consulente per varie organizzazioni sociosanitarie e caposervizio presso la Clinica sociopsichiatrica cantonale a Mendrisio, dove ha avviato un progetto di psichiatria aperta. [Interverrà giovedì 10 maggio, ore 14.30-18, Workshop “Costruire luoghi di socialità”]

ETRO KEAN Figlio del fondatore della casa di moda italiana nata nel 1968, nel 1986 entra in azienda dove si occupa di sistemi informatici. Nel 1989 sviluppa la divisione Profumi. Negli stessi anni diventa responsabile della linea uomo e donna della maison milanese. Kean porta nelle creazioni il suo amore per i viaggi, per l’Oriente e per la natura. Tra le fantasiose idee dello stilista vi è la collezione uomo “ecologica e biologica” del 2001 e la sfilata di modelli nelle vie milanesi su carri trainati da buoi. [Interverrà giovedì 10 maggio, ore 9.30-13, “Creare nell’incontro”]

FAZZI LUCA Sociologo con studi in economia ed antropologia, insegna oggi Sociologia all’Università di Trento. Lavora da molti anni sui temi del terzo settore, delle organizzazioni della società civile e della cittadinanza attiva. Luca Fazzi è animato dalla convinzione che l’economia e la società abbiano bisogno di qualcosa di più del solo intervento dello Stato e del mercato e che la partecipazione sociale sia un elemento fondamentale per sperare di coltivare una “decente” democrazia. [Interverrà venerdì 11 maggio, ore 9.30-13, “Le imprese sociali di comunità”]

FENAROLI CARLO Dal 2002 intraprende un lungo ed intenso percorso nel mondo della cooperazione sociale come responsabile e dirigente presso numerose cooperative e consorzi di cooperative. Attualmente è vice-presidente del Consorzio Cascina Clarabella che organizza il convegno nazionale “40 anni dopo la legge Basaglia. L’impossibile può diventare possibile”. Il consorzio è oggi una delle più importanti realtà bresciane attive nella cura e nel reinserimento lavorativo di persone con disabilità psichica. [Interverrà giovedì 10 maggio, ore 14.30-18, Workshop “Reti socio-economiche per creare opportunità di lavoro”]

FOLADOR MASSIMO Dopo aver avviato una carriera manageriale all’interno di alcune aziende editoriali, da numerosi anni si occupa con ASKESIS di consulenza aziendale e formazione al fianco di alcune importanti aziende italiane (Gruppo ENI, Poste Italiane, Dolce&Gabbana). Dal 2009 è direttore dell’Unità di studi sull’Etica che svolge attività di ricerca e consulenza per favorire l’innovazione e la responsabilità sociale delle organizzazioni. È docente di Business Ethics alla LIUC Business School. [Interverrà giovedì 10 maggio, ore 14.30-18, Workshop “Reti socio-economiche per creare opportunità di lavoro”]

GALLIANI STEFANO Educatore professionale, dal 1984 lavora sul tema dei reinserimenti sociali di adulti svantaggiati. Attualmente è Responsabile dell’area persone senza dimora di Fondazione Progetto Arca. Dal 1997 è membro di fio.PSD (Federazione Italiana degli Organismi per le Persone senza dimora) di cui è stato Presidente. Dal 1998 è membro del Consiglio di Amministrazione di FEANTSA (Federazione Europea delle Organizzazioni Nazionali che Lavorano con Persone senza dimora). [Interverrà venerdì 11 maggio, ore 14-17, Workshop “L’abitare sociale”]

GALLO DIANA Presidente dell’Associazione L’Alba di Pisa e docente di Riabilitazione Psichiatrica presso l’università di Pisa. L’associazione si occupa di riabilitazione psico-sociale di persone con disagi psichici attraverso gruppi di auto-aiuto (con ex-utenti che divengono operatori), laboratori di arte-terapia, abitare supportato. Negli anni ha fatto impresa insieme ai soggetti svantaggiati. Ad oggi gestisce: un bar-ristorante ed un ristorante a Pisa, uno stabilimento balneare a Marina di Pisa, una pizzeria a Marina di Vecchiano, un servizio catering. [Interverrà venerdì 11 maggio, ore 14-17, Workshop “Il lavoro”]

GIARE’ FRANCESCA Ricercatrice, dopo esperienze di ricerca all’interno del CNITE e dell’Istituto Superiore di Formazione, svolge oggi attività di ricerca presso l’Istituto Nazionale di Economia Agraria (INEA) dove si occupa di ricerca, divulgazione e formazione. Ha pubblicato volumi, saggi ed articoli sui temi della formazione, dell’analisi dei bisogni e della progettazione. Nei suoi ultimi lavori si è occupata di sviluppo rurale, capitale umano e di temi relativi al mondo agricolo e rurale. [Interverrà giovedì 10 maggio, ore 14.30-18, Workshop “Reti socio-economiche per creare opportunità di lavoro”]

GOBBINI ALBERTO Educatore, lavora nella cooperativa sociale e Onlus «La Rete» – nata nel 1991 e oggi presente nell’area di Brescia e della Valle Trompia. «La Rete» opera con le amministrazioni locali, l’azienda ospedaliera, l’Aler per l’erogazione di servizi nell’ambito del disagio adulto, dell’assistenza all’abitare, della salute mentale. Alberto Gobbini è attualmente Vice Presidente della cooperativa e Responsabile dell’Area Servizi Valle Trompia. [Interverrà venerdì 11 maggio, ore 14-17, Workshop “L’abitare sociale”]

GOGLIO MARCO Psichiatra e psicologo analista, è Direttore della Unità Operativa di Psichiatria di Saronno, supervisore di équipe di Servizi psichiatrici e comunali, promotore di corsi di formazione per volontari, familiari, utenti e operatori. A Saronno è tra i soci fondatori di associazioni e cooperative. Dal 2005 è responsabile scientifico del programma della Regione Lombardia «Consapevolezza della persona con disagio psichico: l’utente diventa facilitatore sociale». [Interverrà venerdì 11 maggio, ore 14-17, Workshop “Peer Support”]

GROSSO LEOPOLDO Psicologo e psicoterapeuta, presidente onorario del Gruppo Abele. A lungo responsabile dell’Università della strada, è stato consulente sulle tossicodipendenze del Ministero per le politiche sociali. In materia di dipendenze e consumi di sostanze psicoattive è tra i massimi esperti a livello non solo nazionale grazie a un’esperienza clinica quarantennale. Fa parte del comitato scientifico della rivista Animazione Sociale ed è autore di numerose pubblicazioni. [Interverrà sabato 12 maggio, ore 9.30-13, “Conclusioni”]

IANNANTUONO ANGELA Architetta di formazione, ha lavorato in diversi studi di architettura torinesi. Attualmente lavora all’interno del Gruppo Abele nell’ufficio abbonamenti e collabora da diversi anni agli appuntamenti nazionali promossi da Animazione Sociale. È punto di riferimento organizzativo all’interno della rete di volontari e volontarie che sostengono la rivista. [Responsabile della segreteria organizzativa e dell’accoglienza ospiti del convegno]

la fede emanuelaLA FEDE EMANUELA Vice-presidente della cooperativa sociale ILGABBIANO, oggi presente in sei province e con all’incirca 1200 dipendenti. Realizza i propri scopi sociali attraverso la gestione di servizi socio-sanitari ed educativi orientati a molteplici soggetti portatori di bisogni di assistenza, socializzazione, cura e riabilitazione. Nel 2007, alla cooperativa di tipo A si affianca GABBIANOLAVORO che si occupa dell’integrazione lavorativa di persone svantaggiate. [Interverrà giovedì 10 maggio, ore 14.30-18, Workshop “Comunità terapeutiche aperte al territorio”]

legori robertoLEGORI ROBERTO Educatore professionale, da più di vent’anni lavora all’interno di Onlus e cooperative sociali dove si è occupato di progettazione di politiche giovanili, tossicodipendenze, progettazione di servizi socio-assistenziali e del coordinamento di attività rivolte a famiglie, minori e giovani. Successivamente entra nel Consorzio Cascina Clarabella dove oggi ricopre incarichi di coordinamento generale. [Interverrà venerdì 11 maggio, ore 14-17, Workshop “Il budget di salute/2”]

linarello vincenzoLINARELLO VINCENZO Ideatore e promotore nel 2003 del consorzio sociale Goel che lotta contro la ‘ndrangheta, in Calabria e nel resto d’Italia. Negli anni ‘90 fonda Akatistos, gruppo di volontariato che si occupa di pacifismo, mondialità e lotta all’emarginazione sociale. Nel 1997, in seguito all’incontro con Mons. Bregantini, allora vescovo della Locride, inizia a collaborare nella diocesi dedicandosi soprattutto a creare cooperative sociali. [Interverrà giovedì 10 maggio, ore 14.30-18, Workshop “Cooperazione sociale e sviluppo dei territori”]

LIZZOLA IVO Professore di Pedagogia sociale e di Pedagogia della marginalità e della devianza presso l’Università degli Studi di Bergamo. La sua ricerca e l’attività di consulenza e di formazione nei Servizi educativi e sociosanitari hanno riguardato lo sviluppo delle politiche sociali (con attenzione ai giovani e alle marginalità) e, più recentemente, i temi della cura, delle vulnerabilità e della bioetica. Tra i suoi libri ricordiamo “L’ educazione nell’ombra. Aver cura della fragilità” (2009). [Introdurrà sabato 12 maggio, ore 9.30-13, “Le professioni dell’umano”]

maisto francescoMAISTO FRANCESCO Presidente Emerito del Tribunale di Sorveglianza, Coordinatore del Tavolo sulla sanità in carcere e salute mentale degli Stati Generali di Esecuzione Penale del Ministero di Giustizia. Si è occupato di droga e di criminologia clinica, autore di libri, ha seguito processi di appello di Tangentopoli. Il suo nome è legato soprattutto alla nascita della legge Gozzini che introdusse le pene alternative nel sistema penale italiano. [Interverrà venerdì 11 maggio, ore 14.00-17.00, Workshop “Salute mentale e circuito penale”]

MARMO MICHELE Di formazione pedagogica, è fondatore della cooperativa sociale Vedogiovane di Borgomanero (NO) e presidente dell’Associazione nazionale per l’animazione sociale e culturale (AssociAnimazione). Alterna l’impegno di animatore sociale e culturale a quello di formatore e di imprenditore sociale di comunità. È nel comitato di redazione della rivista Animazione Sociale. [Interverrà giovedì 10 maggio, ore 14.30-18, Workshop “Nuovi linguaggi e nuovi coinvolgimenti per sensibilizzare la comunità locale”]

MARRAMA DONATELLA Psichiatra, dal 1991 lavora presso l’Unità Sanitaria Locale di Modena. Attualmente è dirigente medico con responsabilità rispetto all’integrazione socio-sanitaria. Oltre alla costruzione di reti locali per favorire il reinserimento lavorativo delle persone con disabilità mentali, si occupa di budget di salute. È tra i promotori del festival modenese “Màt – Settimana della Salute Mentale” che quest’anno giungerà alla VIII edizione. [Interverrà venerdì 11 maggio, ore 14-17, Workshop “Il budget di salute/2”]

MATERZANINI ANDREA Psichiatra e psicoterapeuta, dal 2004 è Direttore del Dipartimento di Salute Mentale bresciano. Attualmente insegna, con incarico a contratto, Psichiatria di Comunità e Riabilitazione psichiatrica presso l’Università degli Studi di Brescia. All’Università Cattolica di Milano conduce un corso di “Disability Management”. All’interno del lavoro svolto nella Azienda Socio Sanitaria Territoriale, ha ricoperto un ruolo importante nella promozione del consorzio Cascina Clarabella. [Interverrà giovedì 10 maggio, ore 9.30-13, “Il sogno di Clarabella”]

MAZZOLI GINO Psicosociologo, da trent’anni progetta ed accompagna percorsi partecipati rispetto all’organizzazione dei servizi di welfare a livello locale. Negli ultimi dieci anni si è occupato soprattutto del crescente disagio invisibile del ceto medio impoverito dalle traiettorie socio-economiche. Insegna all’Università Cattolica di Milano nel corso di Psicologia Clinica. [Interverrà venerdì 11 maggio, ore 9.30-13, “Allestire territori oggi”]

MORNIROLI ANDREA Da circa trent’anni impegnato nelle politiche di welfare a livello locale, è socio della cooperativa Dedalus di Napoli in cui si occupa di migranti e di contrasto alla povertà. È stato assessore alle politiche sociali del Comune di Giugliano in Campania, consulente in materia di politiche sociali del Ministero del welfare, consulente dell’Assessorato all’istruzione del Comune di Napoli. Fa parte del comitato di redazione di Animazione Sociale. [Interverrà giovedì 10 maggiore, ore 14.30-18, Workshop “Costruire luoghi di socialità”]

MOTTO DAVIDE Sociologo, lavora nella storica cooperativa sociale Lotta contro l’Emarginazione di Sesto San Giovanni per la quale è responsabile dell’Area Salute Mentale. È presidente dell’associazione Op.L.A. (Operatori Lombardi Associati per la Salute Mentale). Ha curato la pubblicazione di “Scarcerando: la salute mentale tra carcere e territorio” (2008), “Salute Mentale nella Comunità: percorsi di inclusione sociale nel distretto di Sesto San Giovanni e Cologno Monzese” (2009). [Interverrà venerdì 11 maggio, ore 14-17, Workshop “Peer Support”]

negrini valeriaNEGRINI VALERIA Cooperatrice da 25 anni, ha maturato esperienze nell’area dei servizi per la salute mentale, del disagio adulto e della povertà. Attualmente consigliere della cooperativa sociale “La Rete” di Brescia di cui è stata presidente fino al 2016. Oggi è Vice-presidente di Confcooperative Brescia e Presidente di Federsolidarietà Lombardia. In Federsolidarietà Nazionale è vicepresidente con delega alle tematiche del welfare. [Interverrà giovedì 10 maggio, ore 14.30-18, Workshop “Cooperazione sociale e sviluppo dei territori”]

NADOTTI MARIA Giornalista, saggista, consulente editoriale e traduttrice, scrive di teatro, cinema, arte e cultura per testate italiane e estere tra cui Il Secolo XIX, Il Sole 24 Ore, Lo Straniero, Artforum, Conjonctures, Internazionale. È autrice di “Sesso & Genere” (1996), “Prove d’ascolto” (2011), “Necrologhi. Pamphlet sull’arte di consumare” (2015). Ha ideato e curato vari libri, tra cui “Modi di vedere” (2004). È autrice di mediometraggi documentari: “Elogio della costanza” (2006) e “Sotto tregua Gaza” (2009). [Interverrà giovedì 10 maggio, ore 9.30-13, “Saper guardare, saper vedere”]

OLIVETTI MANOUKIAN FRANCA Psicosociologa, fondatrice dello Studio APS (Analisi PsicoSociologica) di Milano, fa parte del comitato di direzione di Animazione Sociale. Ha svolto e svolge attività di formazione e consulenza con molte organizzazioni: dalle aziende industriali, agli enti locali, alle aziende sanitarie, al sistema della giustizia, alla scuola, alle cooperative sociali. Il suo ultimo libro è “Oltre la crisi. Cambiamenti possibili nei servizi socio-sanitari” (2015). Fa parte del comitato scientifico di Animazione sociale [Interverrà sabato 12 maggio, ore 9.30-13, “Servizi che innovano e si rinnovano”]

PALUMBO VITTORIO Educatore, ha svolto percorsi partecipati di co-costruzione in India, Marocco e Italia. Ha collaborato con Regione Puglia sui temi della rigenerazione urbana e della mobilità sostenibile. Collabora con l’Università degli Studi di Bari in progetti rivolti alle start up di imprese giovanili. Progetta e coordina progetti di integrazione delle comunità migranti a Bari. Per il comune di Ruvo di Puglia (BA) coordina da due anni il progetto “Luci d’artista”, luci di comunità. [Interverrà giovedì 10 maggio, ore 14.30-18, Workshop “Nuovi linguaggi e nuovi coinvolgimenti per sensibilizzare la comunità locale”]

panico serenaPANICO SERENA Psicologa di comunità, comincia a lavorare nell’associazione Piazza Grande come operatrice nell’area della grave marginalità adulta in servizi di bassa soglia. Dal 2013 l’associazione dà vita al progetto “Tutti a Casa di Piazza Grande” rivolto a persone senza dimora con problematiche complesse: dipendenze attive e\o problematiche psichiatriche non in trattamento. Nel 2015 il progetto si amplia arrivando a sostenere oggi 72 persone senza dimora. [Interverrà venerdì 11 maggio, ore 14-17, Workshop “L’abitare sociale”]

PASQUALIN STEFANIA Nel 1991 comincia a lavorare nella Cooperativa Sociale Solidarietà che nel padovano si occupa della progettazione e realizzazione di percorsi di integrazione sociale e lavorativa di soggetti svantaggiati. Nel 1997 è nominata membro del Consiglio di Amministrazione, nel 2007 Vice-Presidente. Molte le attività di promozione culturale sul territorio attraverso la partecipazione a convegni o tramite l’Associazione Laboratorio per l’Innovazione Sociale di cui è socio fondatore. [Interverrà venerdì 11 maggio, ore 14-17, Workshop “Il lavoro”]

PONTI LARA Dopo la laurea in filosofia lavora per diciotto anni nella progettazione e gestione di servizi di animazione socioculturale e di comunità. Ha un ruolo operativo in Ponti SpA dal 2010, condividendo con il cugino la direzione generale con delega alla produzione, controllo di gestione e risorse umane. Oltre a produrre eccellenze alimentari da cinque generazioni, tanti sono i progetti sociali realizzati dalla Ponti nel territorio in cui è radicata. Tra questi, l’innovativo spazio Maga’ per bimbi e famiglie. [Interverrà giovedì 10 maggio, ore 14.30-18, Workshop “Reti socio-economiche per creare opportunità di lavoro”]

RADICI RUGGERO Da decenni impegnato nel mondo della cooperazione sociale, è oggi Responsabile Area Salute Mentale presso la cooperativa sociale La Rondine, Vicepresidente della cooperativa Approdo e già Presidente della cooperativa LiberaMente. Collabora al Progetto Salute Mentale del Settore Federsolidarietà di Confcooperative Brescia. Nel 2008, insieme ad altri autori, pubblica “Territori per la salute mentale. Manuale per la valutazione delle politiche di inclusione sociale”. [Interverrà giovedì 10 maggio, ore 14.30-18, Workshop “Comunità terapeutiche aperte al territorio”]

RECALCATI MASSIMO È uno degli psicoanalisti più noti in Italia. Insegna all’Università di Pavia Psicopatologia del comportamento alimentare ed è responsabile del Laboratorio di psicoanalisi e scienze umane dell’Università di Verona. È fondatore di Jonas Onlus, centro di clinica psicoanalitica per i nuovi sintomi e direttore scientifico della Scuola di specializzazione in psicoterapia IRPA. Collabora con diverse riviste specialistiche italiane ed internazionali e con La Repubblica. Ha pubblicato numerosi libri tradotti in diverse lingue. [Interverrà venerdì 11 maggio, ore 17.30, “La forza dei desideri nell’invenzione sociale”]

RIDENTE PINA Psichiatra, partecipa con Basaglia al processo di dismissione dell’Ospedale psichiatrico, alla costruzione della rete delle strutture residenziali e allo sviluppo dei servizi alternativi di comunità. È Responsabile della Struttura Complessa Abilitazione e Residenze che si occupa di housing, formazione e reinserimento lavorativo. Ha svolto consulenze in numerosi ospedali psichiatrici esteri e ha partecipato a numerosi convegni e seminari. Ha partecipato a vari progetti di ricerca e ha numerose pubblicazioni a suo nome. [Interverrà venerdì 11 maggio, ore 14-17, Workshop “Dialogo aperto”]

righetti angeloRIGHETTI ANGELO Medico specializzato in psichiatria, neurologia, epidemiologia e farmacologia. Attualmente riveste la carica di responsabile di salute mentale della Conferenza permanente partenariato Euromediterraneo ed esperto del OMS e dell’ONU. È stato fra i collaboratori di Basaglia nella preparazione delle linee direttrici della famosa legge che ha portato alla chiusura dei manicomi. Come imprenditore sociale ha fondato diverse cooperative solidaristiche di produzione e lavoro operanti in campo nazionale ed internazionale. [Interverrà venerdì 11 maggio, ore 14-17, Workshop “Il budget di salute/1”]

RIZZO SALVATORE Assistente sociale, si occupa di consulenza, formazione e ricerca sui temi del volontariato, del lavoro sociale, dell’intervento di rete e dell’empowerment di comunità. È stato Case manager di numerosi progetti personalizzati di inserimento socio-lavorativo di ex degenti in ospedale psichiatrico. Socio fondatore nel 1998 della cooperativa sociale EcoS-Med, si è occupato per anni anche di povertà, esclusione sociale e tossicodipendenze. [Interverrà venerdì 11 maggio, ore 14-17, Workshop “Servizi di salute mentale da ambulatori a laboratori”]

ROSSI GIOVANNI Psichiatria e psicoterapeuta, ha diretto a Mantova il Dipartimento di Salute Mentale. È vicepresidente della Associazione Nazionale “Club SPDC no restraint”. Ha fondato e dirige radio Rete 180, “la voce di chi sente le voci”. Già docente di psichiatria sociale presso l’università di Modena e Reggio Emilia e consulente per la salute mentale dell’OMS. Direttore scientifico dell’Associazione Italiana per la qualità e l’accreditamento in salute mentale. Autore di alcuni volumi e di oltre 100 articoli scientifici. [Interverrà venerdì 11 maggio, ore 14-17, Workshop “Servizi di salute mentale da ambulatori a laboratori”]

SACCOTELLI GIUSEPPE Psichiatra e psicoterapeuta. Dal 1997 al 2015 è stato Direttore del Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura (SPDC) di Barletta mentre dal 2005 al 2013 ha diretto il Dipartimento di Salute Mentale presso la ASL BAT (Barletta-Andria-Trani). Nel 2008-2009 è stato Presidente Nazionale della Società Italiana di Riabilitazione Psicosociale. [Interverrà venerdì 11 maggio, ore 14-17, Workshop “Servizi di salute mentale da ambulatori a laboratori”]

SARACENO BENEDETTO Psichiatra ed esperto di sanità pubblica. Attualmente è professore ordinario di Global Health all’Università di Lisbona. Ha lavorato con Franco Basaglia e Franco Rotelli. È stato direttore del Dipartimento di salute mentale e abuso di sostanze dell’OMS e dal 2008 ha diretto il Dipartimento di malattie non trasmissibili. Nell’OMS ha pubblicato il Rapporto mondiale sulla salute mentale e ha promosso policies per la tutela dei diritti umani in tutto il mondo. Ha pubblicato centinaia di articoli su riviste scientifiche internazionali e diversi libri. [Interverrà sabato 12 maggio, ore 9.30-13, “L’eredità di Basaglia”]

SARACENO CHIARA Sociologa di fama internazionale, si è occupata di famiglia, questione femminile, povertà e politiche sociali. Ha insegnato e diretto centri studi in ambito accademico. È stata membro della commissione italiana di indagine sulla povertà e l’emarginazione. È professore di ricerca al WZB di Berlino, honorary fellow al Collegio Carlo Alberto di Torino e corresponding fellow della British Academy. Collabora con numerose testate italiane. Nel 2005 è stata nominata Grand’ufficiale della Repubblica italiana. Fa parte del comitato scientifico di Animazione sociale [Interverrà venerdì 11 maggio, ore 9.30-13, “Le politiche di welfare come politiche di sviluppo”]

SCHIAVI PAOLA Psicologa psicoterapeuta, ha lavorato al SerD ed è stata responsabile del Servizio di psicologia clinica nell’ospedale di Legnago (VR). Ha scritto diversi articoli per Animazione Sociale e ha pubblicato alcuni libri. È una preziosa compagna di viaggio della rivista, con la quale ha animato diversi percorsi di ricerca. Tra questi, le edizioni della Summer School sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, promosse a Roma dall’Istituto Centrale di Formazione del Dipartimento per la giustizia minorile. [Interverrà venerdì 11 maggio, ore 14-17, Workshop “Dialogo aperto”]

scotti francescoSCOTTI FRANCESCO Psichiatra e psicoterapeuta ad indirizzo analitico, è stato responsabile dei servizi psichiatrici di Perugia e referente della Regione Umbria all’interno del gruppo tecnico interregionale sulla «Salute mentale». È autore di numerosi libri e pubblicazioni sull’argomento e ha svolto ricerche in psichiatria fenomenologica nella Clinica universitaria di Roma. [Interverrà venerdì 11 maggio, ore 14.00-17.00, Workshop “Salute mentale e circuito penale”]

sericano manuelSERICANO MANUEL È direttore del Consorzio agOrà, impresa sociale composta da cooperative liguri di tipo A e B che si occupano di servizi alla persona dal 1995. Il consorzio conta oggi circa 600 addetti ed ha l’obiettivo primario di promuovere percorsi di solidarietà, accoglienza ed integrazione all’interno delle comunità locali, e di servizi per le aziende. Si occupa inoltre di anziani e disabili, infanzia, servizi turistici innovativi, immigrazione e scuola. [Interverrà giovedì 10 maggio, ore 14.30-18, Workshop “Cooperazione sociale e sviluppo dei territori”]

SORO GIOVANNI MARIA Dopo alcuni anni di lavoro all’interno di aziende di consulenza, dal 2005 ricopre incarichi di dirigenza all’interno di aziende sanitarie locali a Cagliari, a Piacenza, a Milano, a Torino. Nel 2016 diviene Direttore Generale dell’Ordine Ospedaliero San Giovanni di Dio FATEBENEFRATELLI per la provincia Lombardo-Veneta. Ha svolto numerose docenze presso la SDA Bocconi, l’Università Cattolica e l’Università degli Studi di Cagliari. È stato socio promotore della Conferenza Permanente sulla Salute Mentale. [Interverrà giovedì 10 maggio, ore 14.30-18, Workshop “Reti di cura tra servizi sociali, sanitari e territorio”]

TESTI SAURO Educatore professionale presso il DSM Salute Mentale sino al 2004, per i dieci anni successivi ricopre la carica di sindaco a Bucine. Responsabile Anci Cooperazione e pace per la regione Toscana, è volontario in alcuni progetti di solidarietà in Algeria. Fondatore della polisportiva Gambassi, associazione di inclusione sociale per giovani con disturbi psichici attraverso lo sport. Socio fondatore della cooperativa sociale di tipo A Koinè e della cooperativa di tipo B Beta. Ha pubblicato numerosi libri. [Interverrà giovedì 10 maggio, ore 14.30-18, Workshop “Reti di cura tra servizi sociali, sanitari e territorio”]

THOMOS EPAMINONDAS Educatore nel servizio Sostegno territoriale DSM ASL TO per la Cooperativa sociale Il Margine di Torino, è socio fondatore del Laboratorio Urbano Mente Locale (iniziativa di auto mutuo aiuto tra i servizi della salute psichica e mentale) e del Circolo poetico urbano Orfeo (rete informale che promuove il linguaggio poetico come forma di libera espressione, cura di sé e lotta allo stigma). [Interverrà giovedì 10 maggio, ore 14.30-18, Workshop “Nuovi linguaggi e nuovi coinvolgimenti per sensibilizzare la comunità locale”]

TIBALDI GIUSEPPE Psichiatra e psicoterapeuta, dal 1983 comincia a lavorare a Torino nell’ambito della Salute Mentale. Dal 1996 è responsabile del centro di Salute Mentale di Barriera di Milano. È coordinatore scientifico del Centro studi e ricerche in psichiatria di Torino, direttore della collana “Storie di guarigione” delle edizioni Mimesis, co-ideatore un concorso letterario dedicato alle storie di guarigione. Ha all’attivo numerose docenze ed incarichi formativi. Numerosissimi sono inoltre gli articoli scientifici pubblicati su riviste di settore. [Interverrà venerdì 11 maggio, ore 14-17, Workshop “Dialogo aperto”]

TOFFANIN DAVIDE Educatore professionale al Servizio dipendenze dell’ULSS 6 di Vicenza. In questi anni ha dato vita con i suoi colleghi a numerosi laboratori cittadini, volti a costruire network tra i diversi soggetti (scuole, servizi territoriali, associazioni, cooperative sociali, consultori…) che nella città si occupano di cura, prevenzione, riabilitazione. Collabora da anni con la rivista Animazione Sociale, in particolare durante gli appuntamenti nazionali. Fa parte del comitato di redazione di Animazione sociale . [Interverrà giovedì 10 maggio, ore 14.30-18, Workshop “Comunità terapeutiche aperte al territorio”]

TRINCAS GISELLA Presidente dell’Associazione ONLUS ASARP CASAMATTA che, tra le altre funzioni, dal 1995 gestisce a Cagliari la residenza aperta Casamatta in cui abitano diverse persone con disturbi mentali sperimentando un abitare diverso dalle residenzialità istituzionali. Già presidente dell’associazione sarda per l’attuazione della riforma psichiatrica, nel 2005 diventa presidente UNASAM (l’Unione Nazionale delle Associazioni per la Salute Mentale). [Interverrà giovedì 10 maggio, ore 14.30-18, Workshop “Attivazioni di reti cittadine”]

TURCO MARCO Regista e sceneggiatore italiano, esordisce alla regia con i cortometraggi “La sveglia” (1994) e “Coincidenze” (1995) presentati alla Mostra del Cinema di Venezia. Debutta nel lungometraggio con “Vite in sospeso” (1998) e nello stesso anno collabora alla sceneggiatura del film “Tano da morire”, di Roberta Torre. È del 2004 “In un altro paese”, film-documentario sui rapporti tra mafia e politica in Italia. Nel 2010 “C’era una volta la città dei matti…” approfondisce la vita dello psichiatra Franco Basaglia. [Interverrà giovedì 10 maggio, ore 9.30-13, “La città dei matti”]

VAVASSORI CLAUDIO Figura storica della cooperazione sociale bresciana, è oggi presidente di Cascina Clarabella, un consorzio di cooperative sociali al confine tra Corte Franca e Iseo attive nella cura e riabilitazione delle persone con disagio psichiatrico. Gestiscono, oltre a comunità, gruppi appartamento e residenzialità leggere, un agriturismo con ristorante e producono spumante Franciacorta. Il loro brut di punta si chiama “180”, dal nome della legge di riforma della psichiatria voluta da Franco Basaglia. Fa parte del comitato di redazione di Animazione sociale [Interverrà giovedì 10 maggio, ore 9.30-13, “Il sogno di Clarabella”]

vigani saraVIGANI SARA Co-fondatrice ad “honorem” del Consorzio Cascina Clarabella che si occupa di sostenere percorsi di cura e reinserimento lavorativo di soggetti con forti disagi psichici. Terminati gli studi al liceo psicopedagogico inizia a lavorare nel consorzio in cui riveste attualmente la carica di presidente della cooperativa Clarabella Agricola. Con passione e coraggio porta avanti l’idea che il lavoro sia lo strumento centrale per restituire dignità ed autonomia ai pazienti psichiatrici. [giovedì 10 maggio, ore 18.30, curerà l’apericena a Cascina Clarabella con l’associazione italiana sommelier]

VINCI SIMONA Scrittrice, il suo primo romanzo “Dei bambini non si sa niente” fu un caso letterario tradotto in numerose altre lingue. Sempre per Einaudi sono usciti la raccolta di racconti “In tutti i sensi come l’amore” (1999) e i romanzi “Come prima delle madri” (2004), “Stanza 411” (2006), “Strada Provinciale Tre” (2007), “La prima verità” (2016) e “Parla, mia paura” (2017). Per i lettori più giovani ha pubblicato “Corri, Matilda” (1998) e “Matildacity” (1998). Nel 2016 ha vinto il Premio Campiello. [Interverrà giovedì 10 maggio, ore 14.30-18, Workshop “Narrare le storie dei dimenticati”]

ZAMBOTTI SARA Conduce Caterpillar su Radio 2 con Massimo Cirri. Lavora in radio da oltre 10 anni, periodo in cui ha ricoperto vari ruoli, dall’autrice alla redattrice alla regista. Ha un dottorato di ricerca in Antropologia dei Media. Ha collaborato a progetti educativi europei sulla mobilità dei giovani svantaggiati (programma Youth in Action) e sulla formazione degli adulti (Leonardo e Grundtvig). In questo contesto ha maturato esperienza nella conduzione e nell’animazione di gruppi giovanili svantaggiati. [Interverrà giovedì 10 maggio, ore 14.30-18, Workshop “Narrare le storie dei dimenticati”]

ZAMBURRU UGO Psichiatra del Dipartimento di salute mentale di Torino, lavora nell’ambulatorio di Porta Palazzo e nel Centro diurno di Barriera di Milano. È l’inventore del Caffè Basaglia, luogo torinese di socialità, lavoro e cultura. Porta con sé la passione del pallone, del viaggio e delle lotte per i diritti. Nel 2011 scrive “Jorge e il materasso”, libro di viaggi, incontri, ricerche di senso e di sogni realizzati. Nel 2015 pubblica “In ciabatte sull’Orinoco” dove cammina con chi lotta per la difesa del proprio territorio e della giustizia sociale. [Interverrà giovedì 10 maggio, ore 14.30-18, Workshop “Costruire luoghi di socialità”]

zanetti maurizioZANETTI MAURIZIO Cooperatore bresciano, è vice presidente della cooperativa sociale Dispari che si occupa di reinserimenti lavorativi di persone con disabilità o svantaggi. La cooperativa Dispari fa parte del Consorzio Cascina Clarabella che quest’anno organizza il convegno “40 anni dopo la legge Basaglia. L’impossibile può diventare possibile”. [Interverrà giovedì 10 maggio, ore 14.30-18, Workshop “Cooperazione sociale e sviluppo dei territori”]

ZOJA LUIGI Scrittore e psicanalista italiano. Lavora in una clinica psichiatrica per molti anni, mantenendo uno studio privato a Milano e, per due anni, a New York. Dal 1984 al 1993 è stato presidente del CIPA (Centro Italiano di Psicologia Analitica) e, dal 1998 al 2001, dello IAAP (International Association of Analytical Psychology). Partecipa ai principali festival di cultura italiani e pubblica articoli su L’Unità, Il Fatto Quotidiano, Il Venerdì di Repubblica e Il manifesto. Tra i suoi saggi “Nascere non basta” (1985) e “Il gesto di Ettore” (2000), tradotti in 14 lingue. [Interverrà giovedì 10 maggio, ore 9.30-14, “Sentire l’altro”]

Foto vuota uomoZUTTION RANIERI Da numerosi anni ricopre incarichi di dirigenza nella ASL di Bassa Friulana dove si è occupato di persone non auto-sufficienti, politiche di welfare per la famiglia, pianificazione sociosanitaria e residenzialità per anziani. È stato docente di infermieristica di comunità presso la facoltà di Medicina dell’Università degli Studi di Udine. È autore di diversi articoli per riviste scientifiche e ha partecipato come relatore a numerosi convegni nazionali. [Interverrà venerdì 11 maggio, ore 14-17, Workshop “Il budget di salute/2”]

Facebook

Twitter